Io lei e l'altra Copertina_sisinnio
Io, lei e l’altra. Un amore strano
18 ottobre 2016
Cookies
14 novembre 2016
Show all

Cos’è la fotografia?

SmartphoneSeries-59_Sisinnio

Sarebbe facile definire il fotografo solo dal suo punto di vista strettamente letterale. Definirlo semplicemente “colui che scrive con la luce” sarebbe come dire che “scrittore” significhi semplicemente “colui che scrive” escludendone il modo (corsivo, stampatello, maiuscolo, minuscolo), la lingua e soprattutto cosa scrive.

Sarebbe inoltre banale assimilare l’arte del fotografo a quella del pittore. In molti ritengono che la fotografia sia l’evoluzione della pittura perché rappresenta la forma d’arte che più gli si avvicina. Il concetto non è sbagliato, ma se si pensa che ancora oggi ci sono pittori che fanno opere d’arte di tutto rispetto e dicessimo che il loro modo di rappresentare ed esprimersi è obsoleto di due generazioni (pellicola e poi digitale), penso che creeremmo in loro una situazione di disagio. Al giorno d’oggi non dovrebbero più esistere pennelli per dipingere dato che la fotografia è nata agli inizi dell’800 e sono passati ben più di 200 anni.
È come se mi permettessi a dire che la stampa 3D sia l’evoluzione della scultura. Sarebbe assurdo. In ogni caso con la fotografia spesso e volentieri non si riesce ad ottenere quello che si ottiene con la pittura e viceversa.

brx_12_72 sisinnio
La fotografia è, certo, una forma d’arte perché come al pittura, la scultura e le altre arti stimola la creatività e l’espressione estetica dell’artista attraverso la conoscenza e la tecnica. Quest’ultima è importante per la rappresentazione della propria creatività, ma non indispensabile. Gli artisti conoscono al millesimo le tecniche della propria arte, ma spesso le trasgrediscono per dare sfogo alla propria creatività. Nella pittura si pensi a Pablo Picasso o Salvador Dalí.
Questo succede anche nella fotografia. Infatti, non possiamo dire che la fotografia sia solo tecnica e per esclusione non possiamo considerarla solo come pura rappresentazione della realtà come lo era considerata ai suoi albori.

La fotografia, proprio perché è una forma d’arte, rappresenta l’artista. È il modo in cui esso di solito esprime se stesso, dimostra chi è, cosa vede e cosa prova in un dato momento della sua vita. Quello che il fotografo ci mostra con le sue immagini, non per forza deve essere realmente quello che l’osservatore vede.

SmartphoneSeries-46_Sisinnio
La fotografia significa introspezione. Che sia un ritratto, un reportage, un’architettura, o un paesaggio l’artista con le sue foto mostra qualcosa di se, svestendosi da tutte quelle che possano essere le critiche, le interpretazioni e i pregiudizi della gente. È un momento abbastanza delicato per l’artista perché criticare in maniera pesante un suo scatto è come offendere verbalmente un suo sentimento.

La fotografia significa interpretazione e riflessione. Quando ci si trova davanti ad una foto, bisogna chiedersi sempre cosa ha spinto il fotografo a scattarla? E perché lo ha fatto in quel modo? Perché con quei colori e quella luce? Solo in questo modo si riesce a comprendere le ragioni e l’estetica dello scatto.

La fotografia significa identificazione. Come per la musica, in cui ognuno di noi trova nelle parole del cantante una fase della propria vita, anche nella fotografia ciascuno di noi trova negli scatti di chi fotografa un qualcosa che lo identifica e che lo rappresenta. Si crea una sorta di alchimia tra il soggetto e la foto. L’osservatore per un momento si perde, si assenta da ciò che lo circonda e si isola nei suoi pensieri e nei suoi ricordi, belli o brutti che siano. È capitato a tutti almeno una volta nella vita.

Quindi la fotografia non è solo una questione puramente letterale ed estetica, la fotografia è anche e soprattutto sentimento perché quando riesce ad innescare tutto questo è riuscita nel suo intento.

Solitude_Sisinnio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *